Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

1818

I dipinti della Pinacoteca nelle incisioni di Francesco Rosaspina

Francesco Rosaspina (1762-1841) inizia ad eseguire incisioni aventi per soggetto i dipinti della Pinacoteca. Lo aiutano il fratello Giuseppe e i suoi migliori allievi, Giulio Tomba (1780-1841), Giuseppe Asioli (1783-1845) e Gaetano Guadagnini (1800-1860).

Ogni anno verranno stampate sei incisioni, riunite in fascicolo. L'impresa avrà termine nel 1829, con la pubblicazione di 72 stampe di buona qualità in dodici fascicoli. Essa avrà il merito di divulgare in Europa la raccolta bolognese, legata soprattutto alla locale scuola barocca.

Incisione di F. Rosaspina
Incisione di F. Rosaspina - Fonte: Canova e Bologna. Alle origini della Pinacoteca - Bologna - 2021-22
Approfondimenti
  • Annamaria Bernucci, Pier Giorgio Pasini, Francesco Rosaspina: incisor celebre, Morciano di Romagna, Banca popolare Valconca, 1995
  • I concorsi curlandesi. Bologna, Accademia di Belle Arti, 1785-1870, Bologna, Galleria d'arte moderna, marzo-maggio, Museo civico, giugno-luglio 1980, catalogo a cura di Renzo Grandi, Bologna, Grafis, 1980, p. 217
  • Andrea Emiliani, La Pinacoteca Nazionale di Bologna, in: Storia illustrata di Bologna, a cura di Walter Tega, Milano, Nuova ed. AIEP, 1989, vol. 3., p. 175
  • Francesco Rosaspina, 1762-1841, mostra, Forlì, Fondazione Cassa dei Risparmi, 1998
  • Piero Paci, Francesco Rosaspina, in: "La Torre della Magione", 1 (2011), pp. [9-10]
  • Giovanni Paltrinieri, Francesco Rosaspina, incisore, in: "Strenna storica bolognese", 66 (2016), pp. 325-345
  • Il segno che dipinge, a cura di Caterina Bon Valsassina, Bologna, Pendragon, 2002, p. 5

Contenuto inserito il 5 mag 2020 — Ultimo aggiornamento il 5 apr 2022
vedi tutto l’anno 1818