Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

30 giugno 1816

L'anno della fame

Nella provincia bolognese, come in tante altre, il 1816 è “l'an d'la fam”, l'anno della fame.

Il prezzo del grano si mantiene fino all'estate successiva sui 6 scudi la corba, più del triplo del prezzo medio. La penuria di cibo incoraggia i malviventi nelle campagne e spinge folle di questuanti in città.

Il Governo, da alcuni definito “pietosamente timoroso”, tenta di arginare i disagi con distribuzioni di minestre in cambio “di piccola moneta” e impiegando i poveri in lavori di dubbia utilità. A Bologna, ad esempio, si promuovono sterri attorno alle mura.

I continui disordini costringono comunque le autorità a vietare la questua almeno di notte. I raccolti stagionali sono estremamente scarsi e vengono inoltre distrutti da continue piogge, che infradiciano i terreni, e da gelate e nevicate anomale.

La penuria di cibo provoca in città "un lagno generale, un malessere in tutti, uno spolpamento di membra", che rendono gli animi inquieti. Essa colpisce particolarmente i paesi dell'Appennino, dove si registrano molti “morti di languore”.

In inverno intere famiglie di montanari si trasferiscono in città e si rifugiano sotto i portici di San Luca e degli Alemanni, che diventano un grande bivacco per disperati: "sono innumerevoli questi sventurati, i quali, indeboliti dai digiuni e dai cibi cattivi, cadono ammalati di tifo appestando la città".

In una notificazione del 17 dicembre il cardinale Oppizzoni testimonia di imbattersi ogni giorno per le strade in “una folla di mendici che straziano il cuore con i loro pianti e lamenti”. Immenso appare il numero degli accattoni “e vecchi e giovani e donne e fanciulli”, che gridano per la fame.

E' per tutti motivo di pietà vedere "smunti visi percorrere le strade, e a guisa di vagabondi, senza asilo, senza mezzi, senza salute, chiedere con debole voce pane e pietà". I rapporti tra governanti e governati si inaspriscono sempre più: tumulti e torbidi sono all'ordine del giorno.

Oltre un secolo dopo si scoprirà che la tremenda carestia, che ha coinvolto tutto l'emisfero settentrionale nel 1816-17, ha solo in parte cause endemiche.

E' stata anche provocata dall'esplosione del vulcano indonesiano Tambora: le sue ceneri depositate negli strati alti dell'atmosfera hanno oscurato il sole, determinando importanti mutamenti climatici.

Approfondimenti
  • Beatrice Borghi, Rolando Dondarini, Bologna. Storia, volti e patrimoni di una comunità millenaria, Argelato, Minerva, 2011, p. 53
  • Giuseppe Bosi, Archivio patrio di antiche e moderne rimembranze felsinee, rist. anast., Sala Bolognese, A.Forni, 1975, vol. 2., p. 190
  • Tommaso de' Buoi, Diario delle cose principali accadute nella città di Bologna dall'anno 1796 fino all'anno 1821, a cura di Silvia Benati, Mirtide Gavelli e Fiorenza Tarozzi, Bologna, Bononia University Press, 2005, p. 281, 284, 290
  • Giulio Cavazza, Bologna dall'età napoleonica al primo Novecento, in: Storia di Bologna, a cura di Antonio Ferri, Giancarlo Roversi, Bologna, Bononia University Press, 2005, p. 281
  • Alessandro Cervellati, Storia dei burattini e burattinai bolognesi (Fagiolino & C.), Bologna, Cappelli, 1964, p. 79
  • Il cholera morbus nella città di Bologna l'anno 1855, relazione della Deputazione comunale di Sanità, preceduta da notizie storiche intorno le pestilenze nel bolognese, Bologna, Tip. governativa Della Volpe e Del Sassi, 1857, p. 152
  • Tiziano Costa, “Adès basta!”. Umori della Bologna risorgimentale, in: Alla scoperta del Risorgimento a Bologna e provincia, a cura di Giuseppe Maria Mioni e Marco Poli, nuova ed., Bologna, Congregazione felsinaria, 2011, p. 24
  • Francesco Majani, Cose accadute nel tempo di mia vita, a cura di Angelo Varni, Venezia, Marsilio, 2003, p. 59
  • Umberto Marcelli, Le vicende politiche, in: Negli anni della Restaurazione, a cura di Mirtide Gavelli e Fiorenza Tarozzi, Bologna, Museo del Risorgimento, 2000, p. 11
  • Umberto Marcelli, Le vicende politiche dalla Restaurazione alle annessioni, in: Storia della Emilia Romagna, a cura di Aldo Berselli, Imola, University Press Bologna, 1980, vol. 3., p. 70
  • Giovanni Natali, La restaurazione a Bologna e nelle legazioni (1815-1831), in: Il 1859-60 a Bologna, Bologna, Edizioni Calderini, 1961, pp. 20-21
  • Il Risorgimento a Bologna, a cura di Giuseppe Maria Mioni e Marco Poli, Bologna, Studio Costa, 2010, p. 52, 112
  • Nerio Zanardi, Capitoli bolognesi della storia d'Italia. Da Irnerio a Carducci, Bologna, Patron, 1997, p. 345
vedi tutto l’anno 1816