Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

2 febbraio 1800

Una polveriera nella chiesa di Miramonte

I militari austriaci trasformano in polveriera la chiesa della Madonna di Miramonte o delle Febbri, santuario sorto nel 1480 a seguito della scoperta di un'immagine della Vergine dipinta sul muro a capo della via omonima.

Sul luogo della primitiva cappella, posta in corrispondenza di un “cancello” delle mura, nel 1572 fu costruita una bella chiesa con portico, su progetto di Domenico Tibaldi. Era simile a quella del Baraccano, più larga che profonda, con tre altari.

Dopo la soppressione della Confraternita di S. Maria delle Febbri nel 1798, la chiesa fu venduta e la sacra immagine collocata nel vicino oratorio San Girolamo. In seguito sarà trasportata nella basilica di San Domenico.

Nel santuario c'era anche un affresco con la Madonna gravida trasferito, assieme alle immagini di tante altre chiese bolognesi, nel chiostro delle Madonne della Certosa.

La Madonna delle Febbri - Basilica di San Domenico (BO)
La Madonna delle Febbri - Basilica di San Domenico (BO)
L'Oratorio di S.M. delle Febbri era in cima alla scalinata di via Miramonte (BO)
L'Oratorio di S.M. delle Febbri era in cima alla scalinata di via Miramonte (BO)
Lapide sul luogo dove sorgeva l'Oratorio di S.M. delle Febbri
Lapide sul luogo dove sorgeva l'Oratorio di S.M. delle Febbri
Bibliografia
  • Umberto Beseghi, Introduzione alle chiese di Bologna, 2. ed., Bologna, Tamari, 1955, p. 260, 263 (ill.)
  • Tommaso de' Buoi, Diario delle cose principali accadute nella città di Bologna dall'anno 1796 fino all'anno 1821, a cura di Silvia Benati, Mirtide Gavelli e Fiorenza Tarozzi, Bologna, Bononia University Press, 2005, p. 116, 438, note 7-8
  • Giuseppe Guidicini, Cose notabili della città di Bologna, ossia Storia cronologica de' suoi stabili sacri, pubblici e privati, Bologna, Tipografia delle Scienze di G. Vitali, vol. 3., 1870, p. 246
evento inserito il 23 mar 2020 — ultimo aggiornamento il 4 mag 2022