Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

Archivio di notizie sulla storia della città e del suo territorio dal 1796 ad oggi. Con riferimenti bibliografici, link, immagini.

21 gennaio 1798

Giovanni Bassani e la Festa della Riconoscenza

Si celebra il 21 gennaio (2 piovoso del nuovo calendario repubblicano) la Festa nazionale della Riconoscenza della Repubblica Cisalpina verso la Francia.

L'architetto Bassani realizza un Tempio della Libertà ornato di trofei disegnati da Mauro Gandolfi, “pittore, patriota e municipalista dell'Amministrazione di S. Giacomo”.

Verso mezzogiorno accorrono nella piazza Maggiore vari battaglioni della Guardia Civica e truppe francesi e cisalpine, che compiono varie evoluzioni militari.

Dopo uno sparo di moschetti iniziano a suonare a stormo le campane della città. Si tengono varie rappresentazioni teatrali e vengono assegnate doti. Alla sera nel teatro comunale è offerto un veglione.

Giovanni Bassani è uno degli architetti di punta in questo periodo, impegnato, oltre che in apparati effimeri per eventi patriottici, in varie opere pubbliche e perito degli edifici appartenenti all'Agenzia dei Beni Nazionali.

Assieme a Martinetti e a Giovanni Antonio Antolini (1753-1841) parteciperà nel 1801 al progetto per il Foro Bonaparte.

Bibliografia
  • Silvia Benati, Un affresco politico-sociale: la Società del Casino (1809-1823), in: Negli anni della Restaurazione, a cura di Mirtide Gavelli e Fiorenza Tarozzi, Bologna, Museo del Risorgimento, 2000, p. 85, nota 71 (G. Bassani)
  • Tommaso de' Buoi, Diario delle cose principali accadute nella città di Bologna dall'anno 1796 fino all'anno 1821, a cura di Silvia Benati, Mirtide Gavelli e Fiorenza Tarozzi, Bologna, Bononia University Press, 2005, p. 66
  • Francesco Ceccarelli, Architetture di stato per Bologna, “centrale” della Repubblica Cispadana (marzo-maggio 1797): progetti e realizzazioni, in: I "Giacobini" nelle legazioni. Gli anni napoleonici a Bologna e Ravenna, atti (ecc.), a cura di Angelo Varni, Bologna, Costa, 1996, vol. 2., pp. 219-220
  • Francesco Ceccarelli, L'intelligenza della città. Architettura a Bologna in età napoleonica, Bologna, Bononia University Press, 2020, p. 15
  • Loris Rabiti, Il tocco di Polimnia. Maria Brizzi Giorgi, musicista, musa e mentore del giovane Rossini, introduzione di Antonio Castronuovo, Bologna, Pendragon, 2021, p. 101

  • Gida Rossi, Bologna nella storia nell'arte e nel costume, Sala Bolognese, Forni, 1980, p. 491

Contenuto inserito il 13 apr 2021