La città a fumetti

Pescherie Vecchie

Dove
via Pescherie Vecchie, Bologna

All'angolo tra piazza Maggiore e via Pescherie vecchie c'era la casa-studio di Guido Reni, utilizzata anche dal famoso incisore Giuseppe Maria Mitelli, che bene illustrò la vita popolare bolognese del Sei-Settecento. Questa strada ha ospitato fino a pochi anni fa il mercato coperto della frutta e verdura, costruito nel 1877 e destinato alle bancarelle sfrattate da piazza Maggiore, nell'ambito di una generale operazione di decoro urbano.


> Tiziano Costa, Marco Poli, Il Quadrilatero. Cuore antico di Bologna, Bologna, Costa, 2005, pp. 40-41


e ancora ...

In fondo alla strada, su via Drapperie, è palazzo Nascentori, della prima metà del '500. Ha un cortile con tre ordini di logge. Nel '700 vi abitò Giovanni Antonio Galli, il primo professore di Ostetricia all' Istituto delle Scienze. A lui si debbono i primi modelli anatomici in cera.


> ivi p. 160