Joker

80 anni da Super Cattivo

 

Ho sempre pensato alla mia vita come a una tragedia. Adesso vedo che è una commedia.

Arthur Fleck

da Joker di Tod Philips 2019

 

JOKER

 

Joker nasce dalla collaborazione tra Bob Kane (creatore di Batman) e Bill Finger, disegnato da Jerry Robinson. Compare come il super cattivo per eccellenza nella primavera del 1940 nel primo numero di Batman. La sua presenza dove durare quell'unico numero ma poi si decise di non disegnare la sua fine. ll personaggio delle origini era un folle pronto a tutto pur di sopraffare il suo acerrimo nemico Batman. Si è classificato al secondo posto nella classifica dei più grandi cattivi nella storia dei fumetti, secondo la rivista Wizard è al primo posto. Le sue origini, mantenute intenzionalmente misteriose, sono state approfondite da Alan Moore e Brian Bolland in The Killing Joke del 1988 e da Ed Brubaker e Doug Mahnke in L'uomo che ride del 2005 e nel capolavoro cinematografico di Tod Philips del 2019 Joker interpretato da Joaquin Phoenix che gli è valso un oscar come miglior attore protagonista. Joker riappare nel fumetto di Frank Miller Il ritorno del cavaliere Oscuro del 1986. Nel fumetto, Joker viene rappresentato come un folle ex-criminale, ormai senza più alcuno stimolo, che ritorna in grande stile appena apprende della rinascita di Batman, compiendo una strage: uccide gli spettatori accorsi allo studio televisivo dal quale viene trasmessa una trasmissione alla quale partecipa lo stesso Joker. Inizia,  un lungo inseguimento con Batman, che porterà al suicidio del criminale. Tutto cambia con l'arrivo alla sceneggiatura del personaggio di Alan Moore in The Killing Joke. Nella narrazione di Moore vi sono innumerevoli flash back che raccontano la sua vita prima di diventare il maniaco assassino che è ora. Alla fine dell'opera, Batman chiede al Joker di riabilitarsi, ma il criminale rifiuta. Questo nuovo spessore caratteriale di Joker è fonte d'ispirazione nei film di Tim Burton Batman del 1989 interpretato da jack Nicholson e di Christopher Nolan del Cavaliere oscuro, 2008 con la magistrale interpretazione di Heath Ledger. Non si può non ricordare l'ultima versione di Joker di Tod Philips che sveste i panni del personaggio grottesco del fumetto per raccontare la storia di un uomo profondamente alienato e deriso dalla società. In questa storia il Joker è Arthur Fleck, comico fallito che vive in una Gotham dei primi anni 80 distrutta dalla disuguaglianza sociale, facendo come lavoro il pagliaccio. La psiche di Fleck andrà in frantumi in seguito a dei tragici avvenimenti, trasformandolo in uno psicopatico assassino. Per celebrare gli ottant'anni del personaggio, la DC Comics pubblicherà un'antologia di cento pagine con le storie realizzate da alcuni degli autori più amati del Fumetto americano. Tra coloro che sono già annunciati abbiamo nomi che hanno contribuito parecchio alla mitologia del super criminale: Brian Azzarello, Lee Bermejo, Paul Dini, Denny O'Neil, Scott Snyder, etc...

Array.fileTitle

Collegamenti

Proposte della biblioteca