Color sabbia, i libri sulla spiaggia

30 titoli di romanzi ambientati su spiagge, scogliere, isole o fari...

Il mare è appena increspato e piccole onde battono sulla riva sabbiosa. Il signor Palomar è in piedi sulla riva e guarda un'onda.

Italo Calvino, Palomar sulla spiaggia, in 'Romanzi e racconti', v. 2, p. 875



Romanzi d'avventura, di viaggio, amori passionali o ridicoli, fughe o delitti, grandissime gioie o noie assolate.
Minimo comun denominatore: la sabbia.

Johanna Holmström, L'isola delle anime, Vicenza, Neri Pozza, 2019

Finlandia, 1891. Una barchetta scivola sull'acqua. A bordo, Kristina e i suoi due bambini. Solo il giorno dopo arriva la consapevolezza del crimine commesso. La giovane donna viene mandata su un'isoletta al limite estremo dell'arcipelago: Själö, un manicomio per donne ritenute incurabili.

Christian Delorenzo, a cura di, Racconti di mare e tempesta, Torino, Einaudi, 2019

Viola come il vino o piatto come una tavola, da solcare in cerca di nuove terre o da scrutare fino all'orizzonte, popolato di squali, piovre e bucanieri o svuotato all'improvviso dalla potenza del mulinello: il mare

Cristina Cassar Scalia, Sabbia nera, Torino, Einaudi, 2019

Mentre Catania è avvolta da una pioggia di ceneri dell'Etna, nell'ala abbandonata di una villa signorile alle pendici del vulcano viene ritrovato un corpo di donna ormai mummificato dal tempo. Del caso è incaricato il vicequestore Giovanna Guarrasi, detta Vanina, trentanovenne palermitana trasferita alla Mobile di Catania.

Siri Ranva Hjelm Jacobsen, Isola, Milano, Iperborea, 2018

Dopo la morte della nonna, una giovane ragazza danese decide di tornare a Suduroy - l’isola dell’arcipelago delle Faroe da cui proviene la sua famiglia.

Giorgio Scerbanenco, L'isola degli idealisti, Milano, La nave di Teseo, 2018

Sull'isola della Ginestra, un piccolo scoglio verde al centro di un lago, la villa della famiglia Reffi è il rifugio sicuro per il vecchio Antonio, medico otorino dall'ironia affilata, e i suoi due figli.

Seichō Matsumoto, Come sabbia tra le dita, Milano, Mondadori, 2018

Tokyo, 12 maggio 1961. Nelle prime ore del mattino, sui binari della stazione di Kamata viene trovato il cadavere sfigurato di un uomo.

Amy Liptrot, Nelle isole estreme, Parma, Guanda, 2017

Dopo dieci anni di lontananza, Amy Liptrot torna alle Orcadi, il paesaggio della sua infanzia e della sua adolescenza, dove è cresciuta libera in una fattoria, tra isole reali e fantasma, leggende popolari e, soprattutto, un vento impetuoso e una natura indomita.

Geoff Dyer, Sabbie bianche, Milano, Il Saggiatore, 2017

Ci sono, nel mondo, città, fiumi, vulcani, deserti che pulsano di un'energia arcana, di un magnetismo misterioso che attrae gli sguardi e i passi, i sogni e i desideri.

Bjorn Larsson, Raccontare il mare, Milano, Iperborea, 2015

"Mutano solo il cielo, non l'animo, coloro che vanno per mare": il famoso aforisma oraziano potrebbe forse servire da epigrafe a questo libro, in cui Björn Larsson torna a parlarci del suo luogo dell'anima attraverso alcuni tra i grandi classici della letteratura di mare.

Penelope Lively, L'estate in cui tutto cambiò, Parma, Guanda, 2013

Le spiagge rocciose del Dorset, il Blue Lias, fossilifero e franoso, per la bella estate di Maria e Martin, 11 anni e un gatto.

Hakan Nesser, Un corpo sulla spiaggia, Guanda, 2012

Estate caldissima anche in una immaginaria spiaggia, forse svedese o forse olandese, in cui affiorano cadaveri.

M. L. Stedman, La luce sugli oceani, Milano, Garzanti, 2012

Il faro di Janus Rock, minuscola isola australiana tra due oceani, le calate a mare di pietra nera, un uomo in fuga, una bimba contesa.

Karen Viggers, Il colore del mare in tempesta, Roma, Newton Compton, 2012

Bruny Island in Tasmania e la natura incontaminata di Cloud Bay.
Per Mary Hobart sono i luoghi dove vivere gli ultimi anni e rivivere quelli migliori.

Domingo Villar, La spiaggia degli affogati, Milano, Kowalski, 2010

La costiera della Galizia, spiagge di pescatori, case allineate sul mare, il cadavere di un marinaio che viene ritrovato sulla sabbia.

Chiara Valerio, Spiaggia libera tutti, Roma-Bari, Laterza, 2010

Litorale laziale, Scauri, la spiaggia dei sassolini, siamo vicini sia a Roma, sia a Napoli, ma è meglio il mare.

Andrea Camilleri, La danza del gabbiano, Palermo, Sellerio, 2009

Per andare in spiaggia basta uscire dalla porta di casa, almeno a Marinella e Vigata, dove decantano in attesa di soluzione i casi dell'ispettore Montalbano.

Françoise Sagan, Bonjour tristesse , Milano, Longanesi, 2009

Un litorale spettacolare, le spiagge selvagge, roventi ed esclusive di Frejus per l'inizio del racconto di Cecilia: addio tristezza, buongiorno tristezza.

Giuseppe Culicchia, Un'estate al mare, Milano, Garzanti, 2007

La sabbia fine della costa siciliana, Marsala e le Egadi e la parodia delle vacanze, dell'amore e dell'Italia dell'Estate 2006.

Alessandro Baricco, Oceano mare, Milano, BUR, 2004

La locanda si affaccia sul mare. Tante storie si intrecciano e i naufraghi sono come sospesi su una spiaggia ai bordi dell'oceano.

Anita Shreve, La spiaggia del destino, Milano, Salani, 2003

Le coste freddissime del nord degli Usa, un amore fuori tempo massimo, fuori ogni schema, fuori dal mondo, un vero "scandalo al sole".

Joanne Harris, La spiaggia rubata, Milano, Garzanti, 2002

Le Devin è una minuscola isola al largo delle coste della Vandea con una splendida spiaggia, Les Immortelles, presa di mira da uno spregiudicato costruttore.

Marie Hermanson, La spiaggia , Parma, Guanda, 2001

Una spiaggia ventosa, insenature e grotte, strati di conchiglie delicate di un blu slavato e blocchi di pietra, questo il set di una storia tra il giallo e il fiabesco, di un racconto di donne.

Cesare Pavese, La spiaggia, Torino, Einaudi, 2001

La riviera ligure, il tempo che scorre monotono uniforme delle estati inconcludenti. Le amicizie di Doro e Ginio, di Clelia e Mara prima del ritorno a Torino o alle Langhe.

Alison Lurie, L'ultima spiaggia, Milano, La tartaruga, 1999

L'inverno di un'isola deserta davanti alla costa della Florida, un uomo che pensa alla morte.

Jorge Amado, Capitani della spiaggia, Milano, Garzanti, 1997

Questa è la vita nel porto di Bahia: ci si fa furbi, qui, se si vuole un futuro anche se un futuro non c'è.

Alex Garland, L'ultima spiaggia, Milano, Bompiani, 1997

Favolosa e unica: l'ultima spiaggia, mai raggiunta, colonizzata, turistizzata, banalizzata dalla fruizione e dal consumo. Bisogna trovarla, partenza da Bangkok, per distruggere un sogno.

Patricia Highsmith, La spiaggia del dubbio, Milano, Bompiani, 1996

Spiagge tunisine, ci si arriva a piedi, attraversando palmizi. Verso riva il fondo del mare è roccioso e poi di nuovo morbida sabbia. Una diversa Hammamet.

Toni Morrison, L'isola delle illusioni , Milano, Frassinelli, 1994

L'isola caraibica di Ile des Chevaliers. Un uomo in fuga, una storia d'amore, una storia di integrazione razziale o di rifiuto del mondo dei bianchi.

Carlo Fruttero, Franco Lucentini, Enigma in luogo di mare, Milano, A. Mondadori, 1993

Maremma, Pineta della Gualdana, tipica macchia mediterranea, villaggio vacanza da ricchi, e il detto “scavarsi la fossa con le proprie mani” è meno figurato del solito.

Enrico Franceschini, Bassa marea, Milano, Rizzoli, 2019

Il mare prende, il mare dà. E un mattino di primavera la bassa marea consegna alla spiaggia di Borgomarina un corpo di donna. La ritrova, più morta che viva, Andrea Muratori detto Mura, giornalista in pensione, tornato nel paesino di villeggiatura dell'infanzia dopo una lunga carriera da inviato giramondo, con pochi soldi in tasca, un capanno di pescatori come casa e in pace con se stesso. Siamo in Romagna, la riviera delle vacanze di massa e del divertimentificio, cento chilometri di litorale che con il solleone diventano metropoli diffusa spalmata tra Marina di Ravenna e Gabicce

Array.fileTitle

Photo by xiaokang Zhang on Unsplash

Collegamenti

Proposte della biblioteca