Marinella Manicardi

Attrice, scrittrice, regista. Laureata in Storia del teatro con Ezio Raimondi, ha interpretato quasi tutti gli spettacoli di Teatro delle Moline/TNE scritti e diretti da Luigi Gozzi, suo compagno d’arte e di vita. Tra i più famosi: Otello!, Freud e il caso di Dora e La doppia vita di Anna O., due casi clinici tratti da Freud, Memorie labili (dai Memoires di Goldoni), Morandi. Di altri autori: Via delle oche di Carlo Lucarelli, Cerimonia e Stanze di Marcello Fois. Come regista ha diretto: Morandi, Anna Cappelli di Annibale Ruccello (segnalazioni per interpretazione e regia ai Premi Ubu), E tu allora? di Marina Mizzau, Le regole del saper vivere nella società moderna di J.L. Lagarce. Come drammaturga ha scritto e interpretato: Luana prontomoda, La Maria dei dadi da brodo e Corpi impuri. Dal 2006 i suoi spettacoli sono stati prodotti e presentati da Arena del Sole, teatro stabile di Bologna. Per la RAI ha registrato radiodrammi e spettacoli in video. Ha diretto con Luigi Gozzi la collana di testi Simulazioni per la casa editrice Clueb. Ha pubblicato Ma il dottore recita o ci crede?, in “Tra psicoanalisi e teatro: identificazione e creatività”, a cura di Elisabetta Zanzi e Sara Spadoni (Bulzoni, 2000), la postfazione Binomio un repertorio di 101 conversazioni, in “Binomio” di Luigi Gozzi (Clueb, 2000) il racconto Siamo aperti nell'antologia “Alzando da terra il sole” a cura di Beppe Cottafavi (Mondadori, 2012). E’ autrice e curatrice con Luigi Gozzi del volume Trent'anni dopo: il Teatro delle Moline, (Edisai, 2006) . Nel 2012 ha scritto con Federica Iacobelli il libro La Maria dei dadi da brodo, storia economica di Bologna tra teatro e romanzo (Pendragon). Scritti su Marinella Manicardi: interviste, recensioni teatrali su spettacoli dal 1971 a oggi in quotidiani nazionali, riviste, on line che parlano del suo lavoro di attrice o drammaturga o regista. Copia di questo materiale è conservato nell’archivio di Teatro delle Moline/Teatro Nuova Edizione, attualmente custodito in Arena del Sole.

Cerca sue opere nel catalogo:

Marinella Manicardi