attualità

Per il resto del viaggio ho sparato agli indiani

On the road Emil, giovane immigrato romeno con una grande passione per Tex, sta scappando per le strade di Torino, con la ferma volontà di tornare in Romania dal padre, in carcere. Scappa perché ha appena litigato con l’uomo della matrigna, un rampante architetto, e lo ha atterrato con un colpo rabbioso e violentissimo. Poi, non sapendo che fare, si rintana per un po’ a casa dell’unico amico, finché il destino non gli fa incontrare dei ragazzi piuttosto “alternativi” in partenza per Berlino con un vecchio furgone. A colpirlo in particolare è Asia, dolcissima e coloratissima, sempre in compagnia del suo cagnone Lufthansa. Il gruppo la accetta, e di nascosto con loro Emil passa la frontiera per seguire le poche tracce che ha del nonno, attore di strada, che probabilmente ora è proprio nella capitale tedesca. Con loro c’è anche Nerone, figura ambigua che lo detesta platealmente e non vede l’ora di liberarsi di lui. Mezzo innamorato, sempre sul chi va là, Emil, che ora alloggia in un grandissimo stabile occupato di fronte al Muro, inizia la sua folle e coraggiosa ricerca.
Array.nickname