Donne da romanzo. "Una stanza tutta per sè"

sabato 12 marzo alle 16 in Cappella Farnese Rita Monticelli incontra il Jane Austen Book Club per parlare della letteratura delle donne e di Virginia Woolf

Ma insomma, potreste dire, ti avevamo chiesto di parlarci delle donne e il romanzo - cosa ha a che fare, questo, con una stanza tutta per sé?

 

Riconosciuto come primo saggio moderno di critica letteraria femminista nel quale Virginia Woolf ripercorre il ruolo della donna nella letteratura, dal suo aspetto più concreto di libero accesso alla cultura fino ad arrivare a rivendicare l'importanza di entrare a farne parte come scrittrice, Una stanza tutta per sé è anche un libro sulla letteratura delle donne come forza poetica e sociale e, "poiché i capolavori non nascono soli e isolati; sono il risultato di molti anni di pensiero in comune", una letteratura fatta di genealogie e sorellanze indissolubili.

 

La cultura delle donne come cultura di riconciliazione e responsabilità ma anche rilettura del passato come atto di sopravvivenza, questi sono alcuni dei temi che Rita Monticelli, docente di letteratura inglese dell'Università di Bologna, i cui temi di ricerca sono dedicati proprio agli studi di genere e alla condizione femminile, affronterà sabato 12 marzo alle 16 in Cappella Farnese con il Jane Austen Book Club di Biblioteca Sala Borsa e Jane Austen Society of Italy.

 

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.


Array.fileTitle

Foto tratta da Flickr, by Jackie Lehmann, alcuni diritti riservati

Dove:

Cappella Farnese, Palazzo d'Accursio

Quando:

sab12mar2016ore 16:00

Collegamenti: