Culture e pratiche open

vuoi saperne di più? Partecipa agli incontri con esperti di software e reti libere

Wikipedia, l'open source e Linux, le alternative libere a Google Maps come OpenStreetMap, il gender gap, il deep web, i problemi legati alla privacy, il sistema per comunicare anonimamente in rete TOR, le reti wireless comunitarie...

Quante volte hai visto questi temi rimbalzati sui media senza riuscire a capirci più di tanto?

Gli esperti di ERLUGRaspiBORaccattaRAEE e il gruppo bolognese di Wikimedia Italia ti aiutano a farti un'opinione con una serie di incontri gratuiti e aperti a tutti: si comincia sabato 23 gennaio alle ore 15.30 con l'incontro Cultura della partecipazione e open source invisibile.

Il pubblico è invitato non solo per ascoltare, ma anche per intervenire, fare domande e avanzare obiezioni. Ecco i temi di cui si parlerà:

> Wikipedia, a cura di Giuseppe Profiti (Wikimedia Italia)
> OpenStreetMap, a cura di Marco Montanari
> Linux, a cura di Renzo Davoli (Università di Bologna)
> Open hardware, a cura di Cristina Carnevali (RaccattaRAEE)

L'appuntamento si tiene in Auditorium Enzo Biagi di Salaborsa. Il calendario completo del ciclo di incontri sarà pubblicato a breve.

E per i ragazzi? 
Non ci siamo certo dimenticati di loro! Dopo i CoderDojo dell'anno scorso, fra i più frequentati dei nostri laboratori, quest'anno Officina Adolescenti di Salaborsa Ragazzi organizza in collaborazione con ProgrammaBol il laboratorio Programmare un videogioco da zero, per ragazzi dai 14 ai 19 anni.



Dove:

Auditorium Enzo Biagi

Quando:

sab23 01 2016ore 15:30