La violenza illustrata

proiezioni gratuite e appuntamenti in Salaborsa in occasione del festival

Anche quest'anno la Casa delle donne per non subire violenza di Bologna celebra con un ricco cartellone di eventi il 25 Novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Il Festival La violenza illustrata, giunto all'ottava edizione, si conferma la manifestazione nazionale per definizione sul tema della violenza di genere e propone come di consueto un calendario che abbonda di occasioni di confronto, di intervento e di formazione.

Anche Biblioteca Salaborsa partecipa agli appuntamenti in programma - tutti consultabili sul sito dedicato o nel pdf scaricabile qui a fianco - con due iniziative:

> il 21 novembre alle 18, in Sala Atelier dell'Urban Center Bologna (ultimo piano), Marilù Oliva, curatrice del libro Nessuna più: quaranta scrittori contro il femminicidio (Elliot, 2013), conduce una presentazione corale con Loriano Macchiavelli, Gianluca Morozzi, Romano De Marco, Marco Proietti Mancini, Alessandro Berselli, Milvia Comastri, Paola Rambaldi, Caterina Falconi, Cristina Orlandi

> il 24 novembre dalle 15 alle 19 l'ingresso accoglie i ragazzi della campagna Noino.org - Uomini contro la violenza sulle donne con l'iniziativa Mettiamoci la faccia: in questa occasione gli uomini che vogliono dire pubblicamente no a ogni forma di violenza di genere non solo potranno ritirare le spillette omaggio della campagna, ma anche aggiungersi a testimonial come Claudio Bisio, Cesare Prandelli, Alessandro Gassmann e Daniele Silvestri aderendo come loro alla community online e facendosi scattare una foto. I ritratti verranno esposti in tempo reale e pubblicati sulla gallery del sito

> il 26 novembre alle 17.30 in Sala Incontri viene proiettato gratuitamente il film Oltre i margini, di Luigi Taccone. Il documentario è girato nella sezione femminile del carcere di massima sicurezza a Zomba - nel sud del Malawi (Africa) - dove le prigioniere finiscono a causa di ingiustizie subite in quanto donne. Vi vengono testimoniate non solo le dure condizioni di vita del carcere, come sovraffollamento, mancanza di igiene e assistenza sanitaria, denutrizione, ma anche i momenti di svago regalati dai laboratori artistici, così come le occasioni di tenerezza con i figli, molti dei quali nati in carcere. Il film fa parte del progetto di intervento umanitario di counseling artistico e apertura di un asilo Happy Island. La curatrice Patrizia Lavaselli introduce la proiezione

Biblioteca Salaborsa aderisce anche proponendo una selezione di materiali disponibili al prestito riguardanti la condizione femminile e la violenza contro le donne.



Dove:

Saletta incontri

Quando:

gio21 11 2013ore 18:00
dom24 11 2013ore 15:00
mar26 11 2013ore 17:30

Collegamenti:

Materiali in download: