Strisce di frontiera

mostra e incontri sul fumetto

Pensiamo quanto, nella storia della ‘fortuna' di un'opera, contino le circostanze, i contesti storici in cui appare, e il riferimento alla vita stessa del lettore (...)
Umberto Eco, Apocalittici e integrati, Bompiani, 1964

Se quello che dice Eco citando Tex è in certa misura condivisibile, altrettanto vero che è che non c'è niente come il western che, nell'ambito fumettistico in particolare, riesca ad attraversare indenne le generazioni dei lettori più accaniti.

La potenza evocativa, le suggestioni, i riverberi del mito della frontiera nella letteratura disegnata sono al centro della mostra visitabile in Piazza coperta fino al 18 gennaio e intitolata Strisce di frontiera: il mito del west nelle tavole di Lucio Filippucci, Giovanni Romanini e Sergio Tisselli. In esposizione, le tavole originali di tre disegnatori di eccellenza, che saranno a disposizione di visitatori, appassionati e curiosi per parlare del loro lavoro giovedì 17 gennaio alle 18 in Sala Incontri al primo piano della biblioteca.

Lo stesso posto, nelle settimane successive, ospita altri appuntamenti pensati per  esplorare la narrativa disegnata in compagni di esperti, scrittori e disegnatori di fumetto. Questo il programma degli incontri, che si tengono sempre alle 18:

> giovedì 24 gennaio: L'immagine multipla: i complessi rapporti tra cinema e fumetto, con Vittorio Giardino e Sandro Toni

> martedì 29 gennaio: La rivolta dei racchi: sesso, politica e fumetto negli anni Settanta, con Sergio Rossi

> martedì 5 febbraio: Fumetto-realtà: 1 a 1. Graphic journalism e parenti stretti, con Andrea Plazzi

La mostra Strisce di frontiera e il ciclo di incontri successivi sono solo le due ultime iniziative avviate dalla biblioteca nel campo dei fumetti: oltre a una collezione, che annovera più di 2800 titoli, per la maggior parte disponibili al prestito (online alcune selezioni di titoli su TexIl giornalismo a fumetti), sul sito si può navigare in Bologna dei fumetti, l'archivio degli autori e disegnatori di fumetti nati e attivi a Bologna con una curiosa sezione, La città a fumetti, che offre una versione tutta disegnata della topografia cittadina.


´╗┐
Array.fileTitle

disegno di Sergio Tisselli

Dove:

Piazza coperta

Collegamenti: